Parola d’ordine osare: ecco a voi lo stile Scandi di Acne Studios

Stile fluido, collezioni eccentriche, pattern a quadri e capi monocolore: pronti ad innamorarvi dello stile Scandi di Acne Studios?

Quando pensiamo allo stile Scandi, il primo brand che ci viene in mente è H&M. Ma i brand che hanno reso questo stile una vera e propria tendenza irrinunciabile sono tantissimi! Oggi vi presentiamo uno dei precursori di questa tendenza che negli anni ci ha fatto innamorare di pattern a quadri, maglioni e capi oversize: ecco a voi Acne Studios!

Pronti ad innamorarvi del vero stile Scandi?


Acne Studios, da dove deriva questo nome?

Acne è l’acronimo di Ambition to Create Novel Expressions, ma non solo: Johnny Johansson, co-fondatore e direttore creativo del brand, ha espressamente scelto la parola “acne” per trasformare una parola poco accattivante, se non additrittura negativa, in qualcosa di positivo e di tendenza.

I primi passi di Acne Studios

Esattamente come il nome, anche gli inizi del brand sono stati del tutto alternativi. Acne Studios non ha cominciato la sua scalata al successo con una collezione completa, ma con solo 100 paia di jeans, arricchiti semplicemente da cuciture rosse, regalati a parenti, colleghi e amici.

Il successo enorme di questi jeans è stato travolgente, tanto che secondo Johnny Johansson è stata quasi un’arma a doppio taglio. Un successo che ha reso difficile per il brand comunicare la propria intenzione di andare oltre il semplice brand streetwear o di denim.

Acne Studios collezione uomo

Johansson ha infatti raccontato a Vogue Australia:

“Quando abbiamo iniziato non abbiamo mai detto di voler essere un marchio streetwear o un marchio di abbigliamento ready to wear, dicevamo solo di voler fare moda. Era qualcosa di simile a: “Okay, qual è il capo più importante per le persone in questo momento?” Perché volevamo essere davvero attuali. Ecco perché abbiamo iniziato con i jeans… ma la cosa importante per me è sempre stata quella di riuscire a fare qualcosa di alternativo. “


Chi è Johnny Johansson

Lo abbiamo nominato già diverse volte, ma scopriamo qualcosa in più sull’eccentrico co-fondatore e direttore creativo di Acne.

Johnny Johansson è appassionato di musica, fotografia, arte, scultura e design, e ha unito tutte le sue passioni in Acne Studios.

Johansson è un uomo estremamente riservato, che evita le interviste quando non ha nulla da raccontare, ma allo stesso tempo è eccentrico, spontaneo e curioso. Come vedremo, la sua ambivalenza è la caratteristica che più si ritrova in tutte le sue creazioni per Acne Studios.


Curiosità: la nascita del Pink Millennial e il face logo

Pink Millennial

Lo sapevate che è stato proprio Johnny Johansson a dare il via alla tendenza del Pink Millennial? Durante un’intervista a The Guardian ha raccontato:

La verità è che, qualche anno fa, stavo lavorando fino a tardi e avevo un involucro alimentare vicino al mio computer in quel colore. Mi è piaciuto, quindi ci abbiamo realizzato le shopping bags

Shopping bags diventate negli anni must have iconici e facilmente instagrammabili per tutti gli amanti del brand, millennials e non (nonostante il rosa fosse un colore non particolarmente amato dagli scandinavi).

Un’altra curiosità riguarda il logo “mascotte” di Acne Studios, ovvero la faccina 😐

Per Johnny Johansson la faccina è l‘esatta rappresentazione di un cittadino svedese, non troppo felice e non troppo triste, ma a metà tra i due stati d’animo. Un sentimento che in svedese viene espresso con la parola Lagom. Creata per caso, la faccina è diventata parte sempre più importante di tutte le collezioni del brand.

View this post on Instagram

Kordale Jr, 8 years. @kordalenkaleb @inezandvinoodh

A post shared by Acne Studios (@acnestudios) on


Lo stile unico di Acne Studios, con un occhio di riguardo alla sostenibilità

Collezioni fluide, abiti e maglie in colorblock, monocolore o a quadri. Lo stile di Acne Studios è ambivalente come il suo creatore: minimalista e senza tempo ma nello stesso momento anche molto estroverso.

Il brand è in grado di combinare sia eccentrico che essenziale in una collezione o anche in un singolo capo.

Infatti tutti i capi di Acne Studios sono estroversi e particolari, ma senza tralasciare la propria funzione: la comodità e il fitting per Johnny Johansson sono al primo posto.

Discorso a parte per le scarpe, dove il designer libera tutta la sua creatività giocando con le forme e con i design, come se le scarpe fossero delle vere e proprie sculture da modellare (a fine articolo vedremo la sua ultima creazione)

Nelle collezioni inoltre viene lasciato tantissimo spazio anche per il knitwear: per Johansson giocare con la maglieria, soprattutto in un Paese freddo come la Scandinavia, è fondamentale.

Acne Studios collezione donna
Parka Stile Scandi
Acne Studios Knitwear
Scandi Style
Collezione donna
Acne Studios Donna

Anche la sostenibilità è un concetto importante per Acne Studios: dal 2008 il brand è membro dell’organizzazione Fair Wear Foundation e si impegna per creare capi destinati a durare a lungo nel tempo, non solo per una stagione.

Curiosi di scoprire tutti i capi e le collezioni del brand? Date un’occhiata al sito ufficiale e immergetevi nel mondo Scandi di Acne!


Parola d’ordine: osare!

Come abbiamo detto, le scarpe sono un po’ il parco giochi di Johansson. Ma qual è l’ultima opera del designer? Una collezione limitata da 150 pezzi di sneakers trasparenti!

Realizzate in collaborazione con lo youtuber Brad Hall, queste sneakers hanno già riscosso tantissimo successo, anche se secondo alcuni fan a prima vista le sneakers sembrano…fatte di bacon!

Guardate la foto, voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *