cracking art milano

Il collettivo Cracking Art ha trasformato via Dante a Milano in una Pet Street, ma quali sono le installazioni che lo hanno reso celebre?

Passeggiando per Milano ci si può imbattere in tantissime forme diverse di street art. Una in particolare in questi giorni ha scaldato il cuore di tutti gli amanti degli animali: la Pet Street di via Dante. Creata dal collettivo Cracking Art insieme a Purina in occasione della Pet Week (28 settembre/5 ottobre), la Pet Street fa parte del progetto “Welcome Home” e si compone di dieci diverse installazioni, dedicate a tutti quei cani e gatti in stallo nei rifugi in attesa di essere adottati.

Cracking Art e Welcome Home, il progetto

Il progetto Welcome Home ha come obiettivo quello di sensibilizzare le persone all’adozione piuttosto che all’acquisto di un animale domestico. L’installazione del collettivo vuole far luce sul concetto di casa non solo come spazio fisico, ma anche, e forse di più, come spazio mentale ed emotivo. Da questo concetto è nata l’idea artistica di Cracking Art, con le sue 10 “isole”, opere disposte a cerchio composte da cani e gatti che abbracciano tutti coloro che interagiscono con loro.

Grandi installazioni monocolore in plastica, dove le abbiamo già viste?

Cracking Art è un movimento nato nel 1993 e le sue coloratissime installazioni si possono trovare davvero in ogni parte del globo. Una delle più famose è sicuramente l‘installazione permanente all’esterno del Museo Kampa di Praga. Fotografare la fila dei simpaticissimi pingini gialli è una delle prime cose da fare quando si arriva in città.

Cracking Art, plastica, sensibilizzazione e tutela dell’ambiente

Con i loro colori sgargianti e le grandi dimensioni, le installazioni di Cracking Art attirano ogni giorno tantissimi adulti e bambini, che si divertono a scattare foto e giocare tra le statue

Ma le opere del collettivo non sono semplicemente blocchi di colore teneri e coccolosi da fotografare o con cui giocare. Ogni installazione ha un significato ben preciso, Cracking art ha molto a cuore temi come l’ecosostenibilità e la tutela ambientale e si impegna costantemente per sensibilizzare le persone ed instaurare in loro un forte legame con la natura.

L’intenzione di Cracking Art è quella di cambiare radicalmente la storia dell’arte attraverso un forte impegno sociale e ambientale che unito all’utilizzo rivoluzionario dei materiali plastici mette in evidenza il rapporto sempre più stretto tra vita naturale e realtà artificiale

Fonte crackingart.com

L’impegno del collettivo si riflette ovviamente anche sui materiali con cui vengono create le installazioni: ogni opera è realizzata in plastica ed è cava all’interno, con un impiego minimo di risorse. La plastica utilizzata per le opere inoltre viene rigenerata e riutilizzata più volte per evitare lo spreco di materiale e soprattutto l’inquinamento.

View this post on Instagram

Chile here we are! 🐌 #crackingart

A post shared by CrackingArt © (@crackingart) on

View this post on Instagram

Over the fortress #crackingart

A post shared by CrackingArt © (@crackingart) on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *