Fresh Pawz

Ironico, originale, irriverente, ma anche super stiloso e politicamente impegnato. È Fresh Pawz, il primo brand dedicato alla moda canina

Se è vero che alla base della moda ci sono sempre emozioni e relazioni, allora ci troviamo di fronte ad un fatto storico che ha sicuramente riempito un grande gap. Per moltissimi di noi un cane è l’amico più fedele, leale, inseparabile. Un vero e proprio BBF, comprese le incomprensioni temporanee e le pacche sulla spalla. Oltre a svegliarci ogni mattina e a darci il cinque ad ogni nostra battuta, un cucciolo ci aiuta anche ad intessere rapporti sociali ed allargare la nostra sfera di influenze e conoscenze. Lo portiamo sempre con noi perché, come dice Barney Stinson, grande mentore dei nostri tempi, “nessun momento è veramente leggendario se i tuoi amici non sono lì a condividerlo con te”. Allora perché non rifare al nostro alleato un look da vera spalla? Ci ha pensato per primo Fresh Pawz, un brand incredibile specializzato in streetwear per cani. Sorprendente no?


I prodotti Fresh Pawz

Si parte da guinzagli e pettorine per il basic streetwear, nel vero senso della parola, del tipo “Famo un sarto ar parco e poi raggiugnemo ‘a Crew”. Si procede poi con accessori minimal ma di grande impatto, come bandana per l’everyday look e collare provvisto di papillon per le occasioni speciali. Lo sanno tutti che i nostri cuccioli padroneggiano perfettamente il galateo, a parte quando il cibo è sulla tavola. Non mancano una serie di accessori indispensabili, dai giochini, alle cucce, alle borse da passeggio totalmente firmati.

Ma gli elementi di punta di questo marchio sono senza ombra di dubbio gli impermeabili da pioggia, le felpe, le sneakers vendute quattro alla volta. Il design degli indumenti Fresh Pawz è a dir poco inconfondibile: è pieno testimone della volontà di ripensare i brand di streetwear in versione canina. Il risultato? Felpe, t-shirt e maglioncini firmati Furberry, Pucci, Pupreme, Adidog, Woof. Vi sembra un sogno? Conosciamo Fresh Pawz più da vicino.


Dall’idea all’azione

Il mondo è dei curiosi”, recitava nel lontano 2012 lo spot di una celebre casa automobilistica. La storia di Fresh Pawz sembra confermare questa teoria. Tutto ha inizio nel 2017, quando Christopher Cargnoni, giovane amante dello streetwear come tanti, drizza le antenne dinnanzi a un fenomeno in rapida ascesa. Infatti, risale proprio a quel periodo la dilagante “moda”, tra sempre più giovanissimi, di prendere in affido un cagnolino. Una tendenza che s’inserisce a pieno titolo nella progressiva contaminazione dello streatwear con altre inclinazioni appartenenti a vari ambiti e sottoculture dell’everyday life. Prime tra tutte: lo sport, la musica, il mondo del fashion.

Si tratta di una moda che non poteva passare inosservata agli occhi di un appassionato di brand building e fidelizzazione. Così, il giovane Christopher ha iniziato a svolgere alcune ricerche sul mercato, notando l’esistenza di un enorme gap tra la cultura pop streetwear e l’industria per animali domestici. Non restava che mettersi all’opera per colmarlo. Ad oggi, Fresh Pawz vanta quasi 30.000 followers su Instagram, numerose collab con altri brand avviati e un mercato in netta espansione, con una distribuzione che riesce già a coprire la quasi totalità dei rivenditori.


Metabrand, logomania e collaborazioni

Spopola sempre più, nel mondo dello streetwear, la tendenza a sfoggiare marchi e loghi di tendenza. Una propensione che tende a sottolineare la totale aderenza, della moda quanto del soggetto che la indossa, alla contemporaneità in ogni suo aspetto. Talvolta questo mix di stili e di marchi nasce da una vera e propria collaborazione, in cui due stilisti progettano a quattro mani alcuni pezzi da collezione. Altre volte, gli stessi stilisti si rifanno, per l’ideazione di alcuni capi, a loghi tratti da altre aziende, che con la moda non c’entrano niente.

Un esempio lampante è quello di Vetements, che sempre più spesso lancia felpe e accessori con il logo di McDonalds o di DHL. Lo stesso fa Anti Social Social Club, anch’esso appassionato di spedizioni, rielaborando i loghi di USPS e DHL. Il risultato è un “metabrand”, ovvero un capo prodotto da un brand, che sfoggia il logo di un’altra azienda o marchio.

Fresh Pawz, alias stile a quattro zampe

La stessa cosa accade per quasi tutti i capi lanciati da Fresh Pawz, che si ispira apertamente e liberamente ai brand pionieri dell’industria tessile, streetwear e non. La maggior parte delle volte, lo fa rielaborando i loghi e i pattern più celebri del pianeta, declinandoli a misura di cucciolo. In questo modo, come le forme dei capi, così anche i nomi dei brand vengono rielaborati in base a necessità e caratteristiche dei propri destinatari.

Così, è possibile imbattersi in t-shirt Pucci il cui logo inconfondibile è sovrapposto dalla scritta “I want to go back to the dog park”. Ancora, le linee nere e rosse a sfondo beige di Burberry diventano un adorabile dolcevita Furberry. E se per i più fedeli la rivisitazione “Anti Social Social Pup” è troppo, potrete sempre optare per una felpa Woof in cui le frecce di Off-White sono state sostituite con due ossi. Stesso discorso vale per le felpe Adidog, in cui gli ossicini prendono il posto delle tre iconiche strisce. Infine, l’eternamente centralissimo logo Supreme lascia spazio, ovviamente, al più tenero e simpatico Pupreme.

Le collab: Fresh Pawz nel mondo

Ad oggi, a tre anni dall’inizio dell’attività, sono molti i brand che hanno deciso di accettare il guanto di sfida lanciato da Fresh Pawz. Alcune sono collab carine e coccolose, come la Fresh Pawz x Spongebob e la Fresh Pawz x Hello Kitty. Se, come immaginiamo, quest’ultima avrà potuto contare su un pubblico quasi esclusivamente femminile, il giallo neutro e contagiosamente allegro di Spongebob ha spopolato tra tutti i generi e tutte le taglie. È possibile trovare collari, guinzagli e pettorine vivacissimi, con le stampe di tutti i personaggi; non mancano le felpe a tinta unita con le facce dei personaggi, realizzate in rosa Patrick o in giallo Spongebob. Stesso discorso vale anche per la collab Care Bears x Fresh Pawz, il cui frutto è una linea completa tanto di accessori e indumenti per la vita mondana, tanto di cucce e pigiami per la sfera privata.

Non vorremmo, però, che vi siate fatti un’idea sbagliata: che pensiate che questo brand sia da femminucce, o da mezzecalzette. Se queste collab saranno bastate ai cuccioli più piccoli e simpatici, Fresh Pawz ne ha realizzate altre per i veri duri. Stiamo parlando delle collab Fresh Pawz x MLB e Fresh Pawz x NBA, rispettivamente la Major League Baseball e la National Basket Association. Anche in questi casi è possibile contare su un’ampia linea di articoli che riprendono colori e loghi delle squadre americane che hanno fatto la storia, come i New York Yankees, i Los Angeles Dodgers e i Detroit Tigers. Ancora, sul fronte del basket, troviamo accessori brandizzati dai Lakers, dai Rockets e dai Warriors, tra molti altri. Insomma, una linea per cani con gli attributi.


La partnership con Petfinder Foundation

Abbiamo scherzato e ci siamo tanto rallegrati scoprendo le mille facce di questo brand originale, simpatico e innovativo. Ora lasciamo il posto a un po’ di serietà. Non ce ne vogliano tutti i mostri sacri della moda di cui abbiamo parlato sinora, ma questa per noi rimane la collab più importante di Fresh Pawz, quella che può davvero fare la differenza.

Infatti, sin dalla sua nascita, l’azienda ha avviato una partnership con Petfinder Foundation, un’associazione che sostiene i rifugi e i gruppi di soccorso per animali in difficoltà. Soprattutto, obiettivo dell’azienda è sempre stato quello di ridurre il più possibile la cifra annua di cagnolini abbattuti, che purtroppo è a dir poco spaventosa (2,5 milioni). Per questo motivo, il 5% del ricavato di ogni acquisto di un prodotto Fresh Pawz viene devoluto a questa associazione: per migliorare la qualità della vita dei cuccioli, aiutarli a trovare una casa, ricevere cure e affetto.

L’etica prima di tutto

Ovviamente, non si tratta di un dettaglio di poca importanza. Nell’ambito della moda e dell’industria del brand, possedere un obiettivo di matrice politica o etica è di vitale importanza, al giorno d’oggi più che mai. Soprattutto in questo caso, se ci sono in ballo indumenti e accessori per i nostri amici a quattro zampe, il rischio di essere etichettati come persone superficiali è dietro l’angolo. Per non parlare della polemica animalista circa la corruzione degli animali, che diventano un vacuo status symbol e proiezione del nostro tenore di vita.

Fresh Pawz mette le cose in chiaro, sin da subito: divertirsi a giocare con il look dei cuccioli non ha niente a che vedere con la loro “mercificazione”. Non li trasforma in accessori da sfoggiare né in bambole da vestire. Al contrario, vuole essere un incoraggiamento a consolidare ancora di più quello che è un legame unico, e a suo modo alla pari. Se poi, così facendo, possiamo aiutare anche i cagnolini meno fortunati del nostro, tanto di guadagnato.

Ti sei già invaghito dello streetwear per cani? Su SSense puoi trovare tante idee per agghindare il tuo BBF a quattro zampe, per lei e per lui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *