Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda

Cinema e moda, binomio nato negli anni 50. Solo che ora è la moda ad omaggiare la settima arte. Ecco le migliori collezioni ispirate a film.

Scambi di favore? Può essere, viste le ultime tendenze. Stiamo parlando del lungo abbraccio che da decenni lega alta moda e cinema. Storia iniziata negli anni ’50, con il cinema dei Fellini e della Hollywood sul Tevere, e continuata tra i camerini delle icone, con i costumisti in perenne rincorsa e i registi pronti a monetizzare. Da quel momento si scatena una parata di stelle planetarie combinate ai brand dell’houte couture francese. Audrey Hepburn musa di Hubert de Givenchy, Marlene Dietrich che porta di nascosto abiti Dior, Gloria Swanson costretta a perdere una taglia da Coco Chanel.

Un legame infinito quello tra cinema e alta moda, che negli anni vede poi l’ingresso a piedi pari dei più grandi colossi dell’alta moda: Armani, Cerruti, Gaultier, Ferragamo, Krizia, Prada, Versace, Valentino e molti altri. Sempre seguendo una sola direzione: il cinema che omaggia e sfrutta l’arte della sartoria. Oggi però qualcosa è cambiato e le ultime capsule lo dimostrano. Non cambia il binomio, ma cambia il senso di orientamento: la moda che omaggia il cinema.

Moda che omaggia il cinema? E’ un’onda irrefrenabile…

Sia chiaro, non stiamo parlando delle t-shirt a là Tostadora che impazzano negli advertising dei social, ma di qualcosa di ben più strutturato, forgiato dal lavoro di case sartoriali di estremo impatto. Succede quindi che Virgil Abloh stupisce tutti con il setting regalato a Louis Vuitton alla Fashion Paris Week 2020: una scalinata paradisiaca che ricorda e celebra il Jim Carrey di The Truman Show. Oppure le pubblicità dell’alta moda affidate a registi di successo, ultimo in ordine temporale Harmony Korine che cura il sodalizio Disney x Gucci. Morale della favola? Ecco lo spoiler 2020: aspettatevi maglie “cinematografiche” di alto livello e state tranquilli, non sarete dei Nerd, i tempi sono cambiati! Vediamo quindi quali sono state, fino ad ora, le migliori collezioni ispirate a film.

Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda
Lo show di Virgil Abloh alla Paris Fashion Week 2020 per LV
Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda
Un frame di Truman Show: vi ricorda qualcosa quella scalinata?

Sacai vs The Big Lebowski

Beh, direte, di t-shirt e felpe che esaltano l’insolenza del fannullone “Drugo” (splendidamente interpretato da Jeff Bridges) ce ne sono a iosa. Certo, ma si tratta di maglie di siti specializzati, o forse di stampe affidate al print on demand. Ora c’è qualcosa in più. Sappiate che Sacai non ha temuto la concorrenza low cost e ha lanciato una collezione di felpe con lo scopo di esaltare il pigro migliore del mondo, il signor Jeffrey Lebowski. Si tratta di una felpa nera con scritta blu e bianca, lettering da rivedere anche se è comunque bella l’idea di riproporlo sul retro (in basso). Vi vediamo già: pub, felpa “The Big Lebowski” e white russian come se non ci fosse un domani. QUI la trovate in vendita su Antonioli.

Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda

Pray for us + HUF vs Pulp Fiction

Non poteva mancare il film più iconico degli anni 90 in questa carrellata di capsule targate cinema. La proposta in questo caso è doppia con Pray for us e HUF a contendersi la palma di miglior omaggio per i 25 anni di stupenda presenza del capolavoro di Tarantino. Pray for us sceglie Uma in versione Mia con una frase senza tempo: “volevo solo stare bene”, mentre HUF opta per una collezione corposa, fatta di felpe, t-shirt, camicie e giubbetti. Il leit motiv: “bad mother fucker”, a voi la scelta. QUI trovate la t-shirt di Pray for Us. QUI invece trovate la capsule di HUF.

Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda
Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda

Raf Simons vs David Lynch

Se David Lynch equivale a un semidio nel mondo del cinema, Raf Simons è la vestale che custodisce il fuoco sacro della moda. Non per questo però si sottrae al gioco moda-cinema del 2020. Da buon amante degli eighties e del mood post punk sceglie chi nel cinema ha più incarnato questa filosofia: David Lynch. E lo fa in un modo un po’ scontato, che lascia l’amaro in bocca: primo piano di Laura Dern in Blue Velvet e classico richiamo a Twin Peaks. Scusa Raf, ma non basta. Le trovate su Luisa Via Roma. QUI c’è la più rappresentativa.

Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda

Undercover vs A Clockwork Orange

Stesso discorso per Undercover. Le grafiche sono senz’altro più accattivanti ma Arancia Meccanica è trita e ritrita. Lo stilista giapponese Jun Takahashi sfodera una capsule basata sul capolavoro di Kubrick. Felpe, maglie, giubbini tecnici. Il talento c’è, ma manca l’anima. E l’imprevedibilità. Antonioli ha praticamente tutti i pezzi della collezione (molti ancora disponibili!).

Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda

Nike vs Stranger Things

Molto originale invece l’accostamento Nike – Stranger Things. In realtà dietro questa nuova scarpa (e relativa collezione) c’è una storia inquietante e incredibile. Riporta al 1985, quando diversi carichi di scarpe identiche scomparirono nelle campagne dell’Indiana, precisamente a Hawkins. Erano destinate al dipartimento di atletica della Hawkins High. Per anni pensavano si trattasse di qualcosa di soprannaturale, di una Strangers Things, ma poi recentemente sono stati ritrovati alcuni pezzi. E quindi riproposti, con il richiamo alla serie che sta facendo impazzire gli appassionati. Difficili ormai da coppare. Ma è tra le migliori collezioni ispirate a film (in questo caso serie tv).

Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda

Vetements vs Star Wars

Altra casa di moda che si piega all’ovvio è Vetements, che sceglie Star Wars come film da idolatrare. Scontata la scelta ma non la messa in abito, perché le lunghe felpe e t-shirt del brand francese sono di una bellezza rara. Così come il prezzo. Scelta banale, ma per pochi. Molto pochi. Comunque si merita un posto tra le migliori collezioni ispirate a film. Su SSENSE hanno quasi tutta la collezione al completo, QUI trovate uomo e donna.

Le migliori collezioni ispirate a film: Quando il cinema incontra l’alta moda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *