Pitti uomo 2019 SS 2020

Raglan United, Arkistar, Revenant, After Label per il Made in Italy. E poi Kseniaschneider, Object X, Riot Division: il nostro “the best of” di Pitti Uomo 2019

Reduci da Pitti Uomo 2019 a Firenze, vi raccontiamo dei marchi streetwear e tech più interessanti e particolari che abbiamo incontrato. Purtroppo, non ci è possibile divulgare tutto il materiale fotografico riguardante le collezioni presentate SS 2020, ma cercheremo di mostrarvi piccole pillole di innovazione e attenzione ai materiali, oltre ad un nuovo tipo di narrazione del clothing.

La tendenza generale della moda 2020 è uscire fuori dagli schemi, rompere con il tradizionale modo di comprare ed indossare. I marchi emergenti, spesso sulla scia di marchi inflazionati come Off-White, tendono a “debrandizzare”, danno spazio all’irregolarità delle forme, in contrapposizione all’altissima ricerca sui materiali. Abbiamo visto stampe applicate sui tessuti che si illuminano con la luce solare, capi realizzati con materiale riciclato, tessuti tecnici e abbigliamento funzionale.

L’Italia che guarda all’internazionale

I marchi italiani che abbiamo incontrato ci hanno particolarmente ammaliato per l’irriverenza e l’originalità con cui si sono presentati a questa edizione di Pitti Uomo 2019.

Raglan United | Unisex, Unisize, Uniseason

Iniziamo con uno dei progetti di urban-wear più interessanti dell’intero panorama italiano e di Pitti Uomo 2019. Abbiamo scambiato due chiacchere con Alessio Santarelli, ideatore e creatore del marchio, insieme a Daniela Travaglini, nel padiglione Medici. Raglan United profuma di internazionale, i tagli e i materiali sono estremamente originali, seppur in linea con le tendenze 2020. Il marchio è specializzato in capi di alta qualità con tre caratteristiche che potremmo definire universali: Unisex, Unisize, Uniseason. Tutti possono indossare tutto, non esistono problemi relativi alle taglie poiché “ampio è bello”. Le collezioni sono realizzate nel cuore di Firenze, con tessuti ricercatissimi ma “hard to die”, come loro stessi affermano. A farla da padrone giacche ed impermeabili, insieme a cappelli, giubbotti, sportswear, t-shirt. Lo stile è quello dello street-wear con richiami militari, tessuti morbidi e rigidi allo stesso tempo, colori caldi che ricordano una certa “mineralità”. Sicuramente andremo a trovare Alessio Santarelli a Firenze per un’intervista e per farvi vedere da vicino la nuova, bellissima, collezione!

Get smart and stand united


Arkistar | 100% Made in Italy & engineering

Direttamente da Padova a Pitti Uomo 2019, padiglione Centrale. Siamo rimasti abbagliati dalle sneakers di questo stand, moderne nelle forme, fortissime in tecnologia. A tratti esagerate, come gli ultimissimi trend estetici in fatto di sneakers impongono. Arkistar è specializzato nella produzione di activewear, borse/valigeria, calzature e occhiali. Ma a farla da padrone nella collezione 2020 sono davvero le sneakers. Suola in Eva, materiale extralight che contribuisce all’estrema elasticità della suola. Le declinazioni in termini estetici di queste sneakers passano da uno stile un po’ più sobrio al color block. Il verde acido nei dettagli rende la nuova collezione estremamente appetitosa e molte lavorazioni knitted contribuiscono all’idea di comfort che la scarpa emana nel suo insieme. Anche Arkistar ha voluto rendere omaggio alla modernità e all’avanguardia attraverso modelli genderless, unisex. Non ci resta che sperare in un incontro ravvicinato con Alberto del Biondi, lo stilista di Arkistar, per scoprire e raccontarvi molto di più su questo marchio che fa del Made in Italy e dell’engineering i suoi punti di forza assoluti.

Simply Unique


Revenant | Break it down

Nel padiglione di Pitti Uomo 2019 chiamato Unconventional abbiamo incontrato Revenant. Aggettivo, qui appellativo, interessante, e già racconta molto della filosofia del marchio. A colpire subito le enormi X sparse su diversi capi, che non passano di certo inosservate. Ricordano Off-White e lo streetwear, in questo caso declinato in pop-rock. Il tutto ideato e disegnato dall’italiano Tommaso Bencistà Falorni. La caratterista più interessante di Revenant è l’attenzione ed il richiamo ai temi sociali dell’alta moda, agli stereotipi culturali e geografici. La X utilizzata sui capi non è mera imitazione del noto marchio di Abloh, piuttosto una citazione dei pilastri dell’odierno streetwear, delle icone creative dell’industria della moda. Ci sembra proprio che il messaggio dei disegni illustrati utilizzati sui capi riesca ad urlare che possiamo essere individui unici senza diventare vittime di un sistema cannibalizzante. Una presa di posizione che abbatte gli standard.

Redivivus “restored, renewed”. A person who returns after a long absence, to come back to life


After Label | Oltre il marchio, con il marchio

Giubbotti, maglieria, pantaloni, t-shirt, cappotti. Questi i principali capi disegnati e presentati nella nuova collezione SS 2020 di After Label al padiglione Centrale di Pitti Uomo 2019. Design italiano che fa da “slash” col resto, come racconta lo stesso logo, utilizzato in maniera vistosa su tutti i capi che abbiamo visto. “Oltre il marchio”, questa la traduzione letterale. Per guardare oltre la siepe serve intuito e consapevolezza. E questo marchio ha sicuramente un grosso potenziale: la collezione 2020 è colorata, urbana e contemporanea. I giubbotti tornano ad essere molto spessi, oppure estremamente leggeri, senza intaccarne minimanente l’appeal.

View this post on Instagram

••• / •••

A post shared by afterlabel (@afterlabel) on


L’internazionale che guarda all’Italia

Tra i marchi internazionali che hanno maggiormente attirato la nostra attenzione ci sono soprattutto gli ucraini: materiali folli, design nordici, puliti, minimal. Tessuti tecnici, colori scuri, attenzione al riciclo.

KseniaSchnaider | Coolness & geeky

Indossato da Bella Hadid e Tommy Cash (tra i tanti) questo è davvero un marchio emergente di cui prendere nota. Sede Kiev. Interessante il background dei fondatori Ksenia e Anton Schnaider, con esperienze in Fashion e Graphic Design. Negli ultimi anni KseniaSchnaider ha avuto moltissimo successo sulle linee denim, a Pitti 2019, però, il marchio espone il debutto di Anton Schnaider come designer, con una linea uomo davvero unconventional, fredda ma allo stesso tempo familiare. Ecco come la descrive Anton stesso:

The way one dresses their avatar in a game really shows their true style. I want to take this out of the game and into the reality. The KSENIASCHNAIDER man has an air of coolness around him, but he’s also geeky – it’s ok for him to wear dad clothes, but it’s cool if he also wears a fluorescent hunting hat.


Object X | Dress code che diventa oggetto… del desiderio.

Estremamente interessante anche Object X, altro marchio Ucraino tech e urban. Anche di questo marchio cercheremo di parlavi in maniera più approfondita nelle prossime settimane. L’uomo di Object X è estremamente strong, sportivo ma super tech. Il fascino dei tessuti di Object X è evidente in qualsiasi capo sfiorato. Tasche e geometrie rendono cappotti e pantaloni tremendamente glaciali e bellissimi.


Riot Division | Abbigliamento funzionale della “divisione antisommossa”

Fieramente ucraino anche Riot Division, incontrato in nella sezione Unconventional – in definitiva uno dei padiglioni più interessanti a nostro parere -. La collezione ricorda moltissimo le uniformi, lo stile militare. L’uomo ucraino, in generale, non scende a compromessi e tale rigidità traspare nelle forme e nello stile della collezione SS 2020 di Riot Division. Noi ci siamo innamorati dei tagli anatomici e futuristici, a tratti distopici. Complimenti al designer Oleg Moroz, sentiremo sicuramente parlare di Riot Division molto presto!

Modern fabrics, anatomical cut, as well as the ability to change the appearance and function of our clothes on the go – this is what we call an endless experiment.

One thought on “Pitti Uomo 2019: materiali green, processi di produzione innovativi, tagli netti e irriverenza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *