Puma x Central Saint Martins: capsule collection contro gli sprechi d'acqua

Puma x Central Saint Martins firmano “Day Zero”, la collezione eco sostenibile per contrastare lo spreco dell’acqua nel mondo

Dopo la collaborazione di qualche settimana fa con l’azienda First Mile che ha visto come protagonista una collezione ricavata dal riciclo delle plastiche, Puma continua la sua lotta ecosostenibile per un mondo migliore preoccupandosi questa volta di un tema importante quanto urgente: la scarsità dell’acqua sul nostro pianeta. Secondo le Nazioni Unite, entro 2050 il 52% della popolazione rischia di avere problemi seri a causa della scarsità dell’acqua dolce. Già oggi, in alcuni paesi, si sta verificando questo disastro e la popolazione fatica ad approvvigionarsi di acqua potabile. In Sud Africa, a Cape Town, la scarsità dell’acqua ha costretto i governi locali a fissare una data, il “Day Zero”, il giorno in cui verranno chiusi i rubinetti dell’acqua.

Puma x Central Saint Martins

Day Zero: un urlo di aiuto

Da qui l’ispirazione di Puma. L’azienda tedesca lancia “Day Zero”, la nuova capsule collection in collaborazione con il corso BA Fashion della Central Saint Martins, la scuola delle arti e del design di Londra. Propongono una collezione completa, dalle felpe agli shorts, dai top ai leggins: il tutto accompagnato dagli accessori e dalle immancabili sneakers RS-X3s, Future Riders e Ralph SamPson Lows in una versione speciale all’insegna della sostenibilità.

I capi di abbigliamento e gli accessori sono stati ricavati attraverso il “Dope Dye”, una delle alcune tecnologie di tintura che nel suo processo riduce l’utilizzo dell’acqua insieme ad altre sostanze chimiche. La collezione “Day Zero” di Puma x CSM, infatti, riduce del 17,4% il consumo dell’acqua. Oltretutto, supporta Cape Town con immagini campionate sui tessuti tramite la tecnologia della fashion house The Fabricant, creando una campagna digitale altrettanto ecosostenibile.

Lanciata lo scorso 19 marzo, la capsule collection intende condividere un forte messaggio per sostenere quanto sia importante ieri, oggi e domani, agire in fretta per ridurre l’impatto ambientale dei prodotti:

“No Habitat”

“Water Runs Dry”

“surviving”

Puma x Central Saint Martins

Sono queste le frasi che compaiono sui capi decorati con colori che sfumano dal lilla al grigio, dal blue al giallo neon. La location della campagna è incentrata su aree desertificate sulle quali i modelli “d’acqua” vestono la collezione. Il terreno è oltraggiato, devastato e prosciugato dalla siccità.

Puma x Central Saint Martins

Puma collabora anche con il gruppo Better Cotton Iniziative, che ha il più grande programma al mondo per la sostenibilità del cotone. Con questa partnership, nel 2019, Puma ha utilizzato 13 miliardi di acqua in meno e continua nel 2020 a perseguire la sua battaglia sostenibile.

Puma x Central Saint Martins
Puma x Central Saint Martins
Puma x Central Saint Martins
Puma x Central Saint Martins
Puma x Central Saint Martins
Puma x Central Saint Martins

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *